Diffusione e Raggiungimento

La nostra casa editrice è sempre molto attenta alle abitudini dei lettori al fine di riuscire a seguirli nelle forme più attuali. Se fino a qualche anno fa era con la sola copia stampata delle riviste ora il Multicanale è diventato più ampio.

Published on 2017-07-10

Cambiano le abitudini dei lettori, questo è un dato di fatto. I lettori digitali mobile, cioè lettori che scaricano la rivista su tablet o smartphone, sono arrivati a quota 25% della tiratura totale cartacea. Ma quanto vale questo 25%? Vale meno o vale di più di quanto si potrebbe presumere dalla cifra stessa? Per intendere meglio dobbiamo capire le terminologie Diffusione e Raggiungimento (Diffusion e Reach). La diffusione viene indicata p.e. con la tiratura della rivista: se stampiamo 5.000 copie e le spediamo ai lettori possiamo indicare una diffusione di 5.000. Ma … e qui diventa interessante: se di queste riviste inviate non ne venisse letta nessuna? Il valore del Reach è del 0%! Quindi, nessuno vedrebbe il vostro messaggio pubblicitario e sarebbe catastrofale per voi e ovviamente soprattutto per noi. Vi possiamo tranquillizzare! Da un nostro sondaggio emerge che il Reach delle nostre riviste, cioè le riviste che vengono sfogliate e/o lette, raggiunge il 49% della diffusione totale. Quindi con la tiratura di 6.000 copie raggiungiamo quasi 3.000 lettori. Ora vediamo di capire il Reach delle copie scaricate su dispositivi digitali mobili. Se un lettore si prende la briga di scaricare la rivista sul proprio dispositivo mobile si presume che sia stato un atto voluto perché realmente intenzionato a leggere la rivista. Di conseguenza il Reach è molto più lato rispetto alla carta stampata e si attesta al 95% circa. Se ora confrontiamo il Reach tra rivista stampata e edizioni digitale le differenze si riducono: 3.000 lettori raggiunti con la rivista stampata e 1.200 raggiunti su dispositivo mobile. Quindi il 40% dei reali lettori leggono le nostre riviste su tablet!! Vogliamo capire il Reach di Newsletter? Ne arriveranno una decina al giorno. Le newsletter sono uno strumento molto discusso. Alcuni sono entusiasti alcuni sono sconcertati. Bene, noi apparteniamo al ‘terzo’ gruppo di quelli ‘molto sconcertati’! Perché? Se inviamo 15.000 Newsletter a un gruppo di utenza mirato raggiungiamo circa un buon 22% di aperture. Circa un 3.300 aprono la newsletter. Ora si può discutere del fatto a cosa corrisponde ‘la lettura della rivista’. Cioè: aprire e vedere la Newsletter o cliccarci almeno su 1 link di un articolo? Secondo noi il vero Reach viene dato dal click su almeno 1 link. Ed ora la quota di 3.300 visioni della newsletter si riduce a un circa 8% di persone che cliccano su un o più link: 264!! Il Reach reale di una newsletter inviata a 15.000 utenti è tra 250 e 300. Ma il Multicanale è essenziale Questo ragionamento non deve essere inteso come pro o contro all’uno o altro strumento di lettura. Non è che uno strumento è meglio dell’altro, ma sono le caratteristiche che dobbiamo conoscere per formare il marketing mix ideale per la nostra azienda e adatto ai nostri budget. Un target di utenza è composto da diverse tipologie di lettori: alcuni leggono la carta stampata, alcuni navigano su web, altri scaricano le riviste su tablet e altri attendono le newsletter. Non ci rimane altro che distribuire le informazioni redazionali oltre ai vostri messaggi pubblicitari sul Multicanale completo per riuscire a raggiungere il target completo. Rimarrà il nostro obiettivo riuscire a seguire le nuove tendenze di lettura per introdurre nel momento opportuno un ulteriore canale di distribuzione. Forse la SmartWatch?

Read more